Notizie

Gli intercalari in PVB, un’interessante alternativa agli ionomeri per le applicazioni in vetro stratificato a uso interno

[fa icon="calendar"] 2-mag-2019 13.53.28

Con la sua creatività, l’architettura contemporanea del Medio Oriente è diventata un vero e proprio marchio di fabbrica: l’intera regione è punteggiata da straordinari edifici ad alta tecnologia, basati su progetti innovativi e forme complesse, che spesso utilizzano il vetro come materiale strutturale per le facciate.

 A Dubai, in particolare, i progetti faro sono ancora molto apprezzati e l’edilizia in generale è un settore fiorente. Nel 2019, però, le prospettive economiche sembrano puntare a un tasso di crescita leggermente inferiore rispetto allo scorso anno: questo ha favorito una maggiore attenzione ai costi e costretto l’industria delle costruzioni a prendere in considerazione alternative più vantaggiose.

La pellicola in PVB, una soluzione per ridurre i costi legati a HVAC e riflessione della luce

Per quanto riguarda le facciate in vetro stratificato, i costruttori e i consulenti esperti in vetro hanno puntato in passato sugli intercalari ionomerici. Oggi, invece, si registra un interesse sempre maggiore per gli intercalari strutturali in PVB, che offrono un’alternativa più economica per le vetrazioni interne, come quelle in uso nei centri commerciali o nelle balaustre.

Marc Slock, Business Development and Technical Service Manager di EVERLAM, commenta:

“In occasione di World of Facades a Dubai, abbiamo incontrato molti architetti disposti a inserire grandi superfici di vetro nei propri progetti: lo scopo è ottenere un livello elevato di trasparenza, limitando però la riflessione della luce. Con progetti come questi, tuttavia, si pone il problema di come gestire l’aumento del calore e il riverbero all’interno degli edifici: di qui l’attenzione sempre maggiore per gli intercalari in grado di assorbire il calore del sole. Una soluzione di questo tipo può infatti contribuire a ridurre significativamente i costi di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria (HVAC), ed evitare i fastidiosi riverberi tipici del vetro rivestito in metallo”.

L’ingegneria del valore non può prescindere dalla qualità del prodotto

Un messaggio che è risuonato forte e chiaro durante l’evento è che la qualità dei prodotti non può essere relegata in secondo piano. Molti esperti di vetro hanno espresso il timore che, in nome dell’“ingegneria del valore”, gli obiettivi di riduzione dei costi spingano all’utilizzo di prodotti di qualità inferiore. I professionisti del settore hanno quindi ribadito l’importanza di fare affidamento su operatori e prodotti dalla reputazione sicura, in tutta la catena di valore dell’edificio, compreso il vetro stratificato. EVERLAM condivide appieno questo punto di vista e si impegna a tenere alto il proprio nome, producendo pellicole in PVB per vetri stratificati di sicurezza che rappresentino un valore aggiunto per l’edilizia: il fine ultimo è infatti quello di consentire ai laminatori di offrire prodotti in vetro di alta qualità, per soddisfare i vincoli e gli standard posti da architetti e consulenti.

 

www.everlam.com/products

Topics: Events

Stay connected!

Bleiben Sie auf dem Laufenden!

Restez connectés !

Restiamo in contatto!

Fique conectado!

¡No desconecte!

Haberdar olun!

Recent Posts